Hermada

Hermada …
Mio padre mi fa… “Oggi eravamo a camminare sull’Hermada e forse ho trovato un pozzetto vicino al sentiero, forse con le piogge sembra si sia aperto qualcosa. Se mi trovi un passaggio su 4 ruote possiamo vedere assieme…”.
Detto fatto un paio di giorni dopo (sabato 25) si combina una sortita leggera  con Edox, Giusto, Crozza (el papà de Giusto) io e il mi babbo. Rendez-vous al quadrivio di Opicina, tutti salgono sul MAHINDRA e via: destinazione Hermada.
Mio padre in para dura perché pensava ad un secondo sopralluogo, teme di aver scomodato forze superiori al suo controllo e non sa come giustificare un eventuale “buco nell’acqua”. Avvicinamento gommato ottimo poi 10 minuti a piedi e siamo all’imbocco del fantomatico ingresso (chi con sacchi speleo chi con borse della PAM … orrore …).  Siamo a bordo sentiero e come promessoci c’è uno sprofondamento sul lato sx con dei rami e foglie a riempirne parzialmente l’esiguo imbocco…


Giusto si inginocchia e si talpizza chiarendo la situazione in meno di 10 minuti:  sotto un metro scarso di terreno (terra terra …  rossa rossa) l’ambiente scampana in una “STANZETTA” dove il fondo è di terra morbida come se fosse avvenuto uno smottamento recente, ed è tutto è bagnato (nonostante non piova da settimane).
Giusto entra e inizia a passar fuori secchi di terra …e uno …e due …e tre …e enne …enne enne …si alterna con Edox e in un paio di ore scarse si arriva ad una fessura tra pietroni… volano fuori anche i pietroni… batte un paio di metri… scavo veloce e morbido… si prosegue ancora un’oretta e poi si decide TEMPORANEAMENTE LO STOP. Non costruiamo masiere, non c’è il materiale per farlo!!! Occultiamo in modo esemplare lo scavo… semplicemente  INVISIBILE (gongoliamo di tale professionalità gh gh gh gh).
Obiettivo raggiunto -4 si sta dentro già in 3 su un pozzetto che batte un paio di metri, calcari neri in erosione… cavalletta troglobia (1), millepiedi troglobio (1), black flies molte (su’ mare grega…). Il pozzetto sembra  continuare sotto una frana mista a terriccio rosso. La temperatura mite non ha permesso di capire eventuali flussi d’aria, ma ci ritorneremo prima possibile per usare il Distox (5 metri li becchiamo sicuri senza eccessivo impegno…) e capire che cosa c’è lì sotto.
Grazie a Edox per le 3 Lasko Pivo e soprattutto per il Mahindra!!
Alla prox!
Kubo

 

2 thoughts on “Hermada

  1. La prossima volta, spero a breve, mi organizzo meglio per le libagioni. Chiedero’ a Toni il suo tavolino e sedie vista l’eta’ media dei partecipanti. La comodita’ innanzi tutto!!! Comunque, caro Kubo, una masierina da qualche parte la facciamo; per non perdere la mano…… che ne dici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.