Vasilio STOP

Dopo le novità dell’ultima uscita, visto il meteo incerto si decide di fare un’ultima uscita alla “o la va o la spacca” in Vasilio. Alle 09.00 ci ritroviamo così al solito parcheggio io, Potle, Edox e Phil. Pioviggina. Ci cambiamo rapidi e scendiamo all’imbocco. Potle entra per primo per ultimare il rilievo con il magico Distox poi a seguire scendiamo io, Phil ed ultimo Edox.
Il rilievo viene ultimato a tempo di record, poi vista l’aria sempre presente e potentemente fresca e beffarda scatta lo scavo. Prima io e Phil poi subentra  Potle “il furioso” che continua a millantare malesseri e labirintite, ma alla presenza di una possibile prosecuzione viene puntualmente miracolato per la gioia dei compagni di merende!
Siamo attrezzatissimi: “fanghel“, paletta e secchiello. Ma dopo due ore di sudore a nulla valgono i nostri eroici sforzi. L’aria è sempre lì, fresca e potente. Il cunicolo restringe e non lascia speranze di facili vittorie. Sarà necessario nel caso reclutare molte braccia per operare come una catena umana dal fronte di scavo fino all’esterno … 7 volontari minimo. Dopo aver terrazzato con giardini pensili babilonesi l’angusto cunicolo alle nostre spalle molliamo all’unanimità prima di essete travolti dalle nostre stesse opere.
Usciamo che ha appena smesso di diluviare, sono le due, l’appetito è discreto per cui tutti a Devincina in Gostilna Dolenc ampiamente sponsorizzata dal Potle. A pasto ultimato, satolli e allegri “il giusto” usciamo che è ancora chiaro e non piove. Potle mi guarda e poi mi fa “e se femo come dopo la taverna Sturman?!?! Go un busetto de mostrarte qua nei paraggi de Prosecco chissà magari trovemo un’altra Vasilio…. A sentimento!”. Lo guardo e rispondo d’istinto “e cossa stemo aspettando?!?! ‘ndemo dei!!

Per il resto si vedrà: il futuro incerto è!

2 thoughts on “Vasilio STOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.