Vasilio Atto 2°

Dopo la prima visita assieme al buon Potle (e grazie all’aiuto morale fornitoci dalla Taverna Sturman), il cunicolo Vasilio rimane un tarlo leggero e persistente: continua? Si, no … boh.

Causa la curiosità (che non sempre è femmina) decidiamo per una sortita di assaggio: Edox, Potle, Pippo ed il sottoscritto. Visto il meteo ottimo il rendez-vous è fissato alle 09.30 su in “Napoleonica”. Ovviamente ci ritroveremo al parcheggio solo io e Potle perchè Edox arriverà intorno alle 10 mentre Pippo tenterà la sorte utilizzando i dati forniti dalla mia posizione GPS per arrivare autonomamente all’ingresso.

Appena arrivati riceviamo una telefonata da Pippo: “Dove siete?!?!?”, “Al parcheggio … tu?!?”. “Sono qui sotto, ma dell’ingresso non c’è traccia!!! La posizione di Kubo fa schifo! Muovetevi, vi aspetto …” Ci guardiamo e cominciamo a sghignazzare, la posizione è buona, non capiamo dove sia l’inghippo. Ci muoviamo, recuperiamo l’attrezzatura e la mezza tanica da scavo e scendiamo di sotto, dove incappiamo nell’esploratore disperso seduto sul sentiero. Ci spiega con fervore che ha girato parecchio senza riuscire a capire dov’è l’ingresso e che le coordinate da me fornite lo farebbero cadere proprio dove sta seduto. Io continuo a non capire perchè sono sicuro dei valori, poi spunta il dubbio: “ ma tu che formato di carte usi Pippo? Io lavoro in WGS84, tu?!” Apriti cielo. Pippo inizia a ribollire all’indirizzo del WGS84 asserendo che tutto il suo patrimonio di coordinate e posizioni non è assolutamente in quel formato e che non ha certo nessuna intenzione di riconvertire  tutte le coordinate che possiede!!! Io sorrido mentre Potle rincara la dose e chiude il capolavoro dicendo con l’innocenza che lo contraddistingue “ma Pippo, il formato ufficiale oggi è ormai SOLO il WGS84”. Pippo si azzittisce fra l’esterrefatto e il nevrastenico, io inizio a sghignazzare e Potle ci conduce all’ingresso dove ci cambiamo mentre nel frattempo ci raggiunge Edox con secchi, “trombini bianchi” e sacco: sembra un rifugiato con vista sul golfo di Trieste e sul castello di Miramare. Temperatura estiva e cielo azzuro: Pippo e Potle si cambiano ed entrano mentre io ed Edox rimaniamo fuori ed iniziamo a masierare (lavoro molto delicato vista la posizione). Alla masiera alterniamo il traino della magica “mezza tanica” procurata dal Potle per estrarre la risulta dello scavo. Pippo continua ad esigere velocità e prontezza d’azione e ci sollecita dall’interno: lavorateeeeee, recuperaaaaa, velociiiii, daiiii daiiiii. Si scava rapidi. E’ tutto materiale smosso. Pippo si dà molto da fare. C’è aria e si scende costantemente …  speriamo bene.

Io e Edox saltelliamo all’esterno e rifiniamo anche la masiera con cartello stradale di antica data rinvenuto in loco, ponendolo anche nella giusta direzione. Dopo 2 ore buone di lavoro: stop. Pippo esce perché deve correre al lavoro (non lo invidia nessuno), ma prima di lasciarci ci cazzia ancora un’ultima volta perché la masiera non è di suo gradimento. Boh. Oggi è così: evidentemente ha una giornata no, capita a tutti. Va benissimo così! Ci mancherebbe. Anzi meglio, ha scavato più del solito … eheheheheh.

A pranzo finito invertiamo i ruoli dei superstiti: entriamo io ed Edox e rimane fuori Potle. Rinveniamo sulle pareti del cunicolo dei graffiti “preistorici” evocativi a dir poco splendidi di autori neanche tanto ignoti, e proseguiamo l’opera di Pippo. Scendo io  ed inizio a smantellare prima i muriccioli costruiti dai lavoratori precedenti poi attacco il fondo: c’è aria, tanta, e si vede “nero”. In modo inaspettato ritroviamo pure una “klanfa” ruggine seguita a breve da un lembo di plastica a marchio “STANDA” … roba “veramente preistorica”! Il mistero si infittisce e rimane tale assieme alla provenienza di quel flusso d’aria importante. Alle 17 stanchi morti stoppiamo. Vasilio CONTINUA e ci ritorneremo il prima possibile per capire cosa si celi lì sotto. Magari si passa: chi può dirlo?!?! Sempre sperando che Pippo abbia una giornata migliore!!!

3 thoughts on “Vasilio Atto 2°

  1. Aaaaaargghhh…. che carognazze che siete!!!! …ma è anche per questo che vi apprezzo così tanto..! Vi mando amichevolmente dove vi meritate, utilizzando il WGS84 per evitare incomprensioni, ah ah ah ah !!!!!
    Vasilio promette molto, con quell’aria… speriamo che mantenga.

  2. Ci siamo divertiti tutti o quasi. Il buon Pippo era a dir poco….. fastidiosa, per non scendere nel volgare!!!
    Ti voglio bene lo stesso, anzi se non ci fossi tu, bisognerebbe inventarti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.