IV punta al Firn

Le previsioni per il fine settimana sono semplicemente fantastiche, e dopo un giro di telefonate riesco a convincere Rocco dell’ Adriatica, Seba e Alex (detto Psico) del San Giusto a seguirmi in un giro di pendoli lungo lo Skabar- peraltro senza grosse difficoltà.
Venerdì sera godiamo della calda accoglienza del Gilberti, aperto solo per noi; splendida colazione il mattino dopo, necessaria per digerire la sveglia alle 6. Alle 9 siamo all’ingresso del Firn; già dalla sella Bila Pec il sentiero è spruzzato di neve, e dai 2000 in su a nord il bianco è regolare. Un pò di agility speleo in transit e superiamo i saltini di roccia.
Dentro il pozzo è bello asciutto, appena a meno 150 inizia a scorrere un pò d’acqua. Riarmiamo rapidamente un’ 80ina di metri di pozzo e iniziamo a pendolare per beccare le finestre viste in progressione; giriamo un pò attorno al pozzo infilandoci nei bordi della frattura senza però incontrare nulla di stimolante. Continuiamo fino al fondo dello Skabar, pausa pranzo con la fagiolata de “I segreti della nonna” amorevolmente preparata da Seba.
Usciamo sparati con Psico apripista- strategicamente mi metto ultimo per resistere alla tentazione di sopprimerlo. Usciamo presto, per le 7 e mezza, si intravede ancora il chiarore del sole. Al Gilbo, ora chiuso purtroppo, ci aspettano 4 Lasko e la soddisfazione di un bel giro in Firn..ancora un’uscita e potremo calarci nel Buco Nero..

 

2 thoughts on “IV punta al Firn

  1. Tranquillo Andrea, per scendere il pozzacchione dovremo aspettare quest’estate-e magari ci sarai pure tu!
    Al momento abbiamo continuato a lavorare sul ramo Spartan, ovvero la via laterale, che presenta una ulteriore diramazione con qualche masso instabile all’imbocco, ora liberato..resta da scenderlo del tutto e completare il rilievo, poi potremo passare alla grande verticale.
    Dovessimo incontrare livelli di frana lungo la frattura ti informerò subito!

  2. Leggo che tante uscite sono state fatte al Firn, il che mi rende felice.
    Mi piacerebbe esserci stato, in particolare l’ultima volta con la neve. Non ho capito bene se e’ stato sceso il “pozzo principale”. Mi spiego: io ricordo che il fondo a 720m era un laterale di un pozzo piu grande che raccoglieva gran parte dell’acqua, ho letto che avete sceso qualcosa con una frana instabile l’uscita prima, e questa volta “pendoli”, la domanda e’ se tutto cio’ e’ relativo al pozzo principale?
    Inoltre sarei curioso di sapere di piu della frana, per tappare un pozzo cosi mi aspetterei che ci siano mega-blocchi incastrati, almeno qualcuno, ma dalla descrizione sembrano di taglia medio-piccola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.